Un luogo in cui vivere la storia

Questa casa storica è situata direttamente nel centro storico di una piccola città altoatesina. Nell'edificio si respira un'atmosfera ricca di tradizioni tramandatesi nel tempo, un luogo in cui vivere la storia. La cantina profonda è testimone del passato, quando in questa casa si coltivavano e si vendevano dei fiori. Quante persone saranno salite e scese per la scala interna nel corso dei secoli consumando il granito dei gradini solidi? Le mura storiche sono raccolte in se e la struttura spaziale risplende di una tranquillità unica.

Negli ultimi anni l'edificio è stato ristrutturato con cura. L’obiettivo degli architetti e dei proprietari era quello di creare una sorta di dialogo tra il "vecchio" e il "nuovo": Nessuna somiglianza o copia dell’edificio, ma una creazione in cui i nuovi elementi entrano in contatto con i componenti già esistenti creando un'intesa. Interloquendo tra di loro formano una simbiosi unica tra antico e nuovo.

Il nostro incarico era quello di sviluppare e creare mobili e infissi e di integrarli nel concetto architettonico. La cucina in "frassino nero" ha il suo proprio spazio: lucentezza eleganza discreta esterna e cura data ai dettagli interni. La funzionalità è il requisito di base.

L’architetto ha progettato il grande tavolo da pranzo in frassino massiccio naturale con una struttura fine ed elegante. Insieme alle sedie antiche restaurate con amore, costituisce il tema principale della sala.

Il mobile porta tv in olmo locale sembra un quadro appeso sulla parete del soggiorno. Tecnologia all'interno, tranquillità all'esterno.

La zona notte è privata, nascosta nell’attico dell'edificio. È stata realizzata in legno di cirmolo locale e testimonia il legame con il luogo.

Dopo la ristrutturazione la casa risulta ben integrata alle case adiacenti, brillando tuttavia di uno splendore che sa di nuovo, sia all'esterno che all'interno.

  • Committente: Privato
  • Progetto: Architekturkollektiv nu//17, Michael Baumgartner
  • Luogo: Alto Adige
  • Foto: Oliver Jaist